Che tipo di pelle hai? Scopri la 𝐵𝑒𝑎𝑢𝑡𝑦 𝑅𝑜𝑢𝑡𝑖𝑛𝑒 migliore per te

Che cos’è la Beauty Routine? Una serie di buone abitudini per prenderci cura del nostro corpo. Iniziando dal viso.

Quali sono gli step fondamentali?

Il primo passo fondamentale è quello di capire la natura e la composizione della propria pelle in modo da adottare la skincare più adatta a te.

Come capire che tipo di pelle hai?

Conoscere il proprio tipo di pelle è importante per capire, a seconda della propria epidermide, che tipo di Beauty Routine applicare e quindi saper scegliere i prodotti giusti. Per capire la tipologia di pelle che si ha si parte dalla sua superfice, che può essere diversa per vari fattori:

  • Gli Stile di vita: come primo punto in assoluto c’è l’equilibrio dello stile di vita. Ritmi del sonno alterati, livelli elevati di stress, alimentazione scorretta orientata agli eccessi e particolari situazioni ormonali influenzano la cute epidermica.
  • Le Stagioni: le condizioni atmosferiche e ambientali determinano i cambiamenti della pelle: contrariamente a quanto si crede, in inverno la pelle è più idratata ma tende ad arrossarsi o danneggiarsi in maniera più frequente a causa del freddo o del vento. Mentre d’estate è più facile che si disidrati a causa dell’esposizione ai raggi solari. Quindi bisogna idratarla nei mesi estivi e proteggerla nei mesi invernali.
  • Ora del giorno: mantenere un buon ritmo del riposo notturno è importante per favorire la rigenerazione delle cellule epidermiche e ristabilire la corretta idratazione cutanea.

Consideriamo tutti questi fattori generali quando esaminiamo la nostra cute perché potremmo notare dei cambiamenti improvvisi che ci mettono in allarme e che in realtà sono momentanei e facilmente correggibili.

Quanti tipi di pelle ci sono?

PELLE GRASSA

Riconoscere questo tipo di pelle è semplice perché si presenta subito lucida e e unta al tatto. La sua caratteristica principale è l’eccessiva produzione di sebo. Esistono diverse tipologie di cute grassa:

Quella Oleosa quando l’aspetto delle pelle è unto e lucido perché il sebo fuoriesce dai pori;

l’Asfittica si presenta con molti punti neri e di consistenza ruvida, qui il sebo è intrappolato nei follicoli cutanei

Ed infine l’Acneica caratterizzata dai brufoli causati dalla presenza di batteri che causano infiammazione.

E un tipo di pelle molto frequente nell’età adolescenziale perché legata agli squilibri ormonali, il lato positivo è che il sebo aiuta a contrastare l’invecchiamento.

La beauty routine giornaliera per questa tipologia di pelle deve essere mirata ad eliminare l’eccesso di sebo. La Detersione è fondamentale: lavare il viso mattina e sera con prodotti delicati. Scegliere detergenti gel leggeri.

PELLE MISTA

Questa tipologia di pelle è un mix tra pelle secca e pelle grassa. Distribuita in maniera specifica in varie parti del viso: è più oleosa nella zona T (naso, fronte, mento) e secca nelle altre zone del viso.

Considerato che questo tipo di pelle è particolarmente influenzato dagli agenti atmosferici, reagendo ogni volta in maniera differente.

Per questo tipo di pelle è difficile trovare un prodotto specifico, piuttosto bisogna lavorare sulle specifiche esigenze, quindi una detersione efficace per la zona T e trattamento idratanti per le zone secche.

In generale un valido alleato per questo tipologia di pelle restano maschere e prodotti a base di l’Aloe Vera, grazie alla sua azione di idratazione profonda.

PELLE SENSIBILE

La pelle sensibile è quella delicata. Necessità quindi di molte attenzioni perché gli agenti ed i cambiamenti ambientali possono portare irritazioni e rossore.

Evita lavaggi del viso con acqua calda e detergenti troppo aggressivi che potrebbero facilmente irritare la tua cute. Preferisci invece la pulizia del viso con acqua tiepida, prodotti delicati e creme che siano idratanti, emollienti e nutrienti.

Ricorda che anche l’alimentazione aiuta nella cura della tua pelle, ad esempio bere circa 8 bicchieri di acqua al giorno piò mantenere la cute idrata.

PELLE SECCA

La pelle secca è facilmente riconoscibile è ruvida e screpolata, durante la stagione invernale può essere soggetta ad arrossamenti. Può essere di due tipologie:

  • Secchezza Alipidica: determinata da una insufficiente produzione di sebo, specialmente durante la sudorazione.
  • Secchezza per disidratazione: spesso arrossata e pruriginosa, con la Cute indebolita. Potrebbe anche presentare pori poco dilatati e antiestetici punti neri.

La Beauty Routine per le pelli secche deve basarsi sull’idratazione per aiutare a prevenire l’invecchiamento e la formazione di rughe. Piccolo trucco per questo tipo di pelle, è meglio evitare di trascorre in doccia troppo tempo; il getto bollente accentuerà la secchezza cutanea.

PELLE NORMALE

Questo tipo di pelle si presenta con un colorito roseo e morbida al tatto, senza pori dilatati, né punti neri. Tra le sue caratteristiche principale c’è la “naturale idratazione”, grazie allo strato lipidico rilasciato dalle ghiandole sebacee.

Anche se è una tipologia di pelle che non necessita di un trattamento mirato, non significa che non deve essere curata! Evita sempre prodotti aggressivi e preferisci invece detergenti con PHneutro. Quando pulisci il viso, utilizza acqua tiepida.