L’assertività è una competenza sociale da sviluppare per riuscire a essere soddisfatti della propria vita e delle relazione con gli altri.

Troppo spesso, soprattutto, le donne rischiano di sentirsi perennemente scontente per qualcosa che non è stato detto o fatto per supportarle nella gestione, anche, delle più piccole incombenze quotidiane col risultato che finiscono per rimuginarvi tutto il giorno aumentando lo stress e il senso di frustrazione.

D’altronde per millenni la donna è stata relegata a un ruolo di servizio verso la società e, pertanto, esprimere le proprie esigenze, necessità e chiedere aiuto può, ancora oggi, sembrare difficile se non, addirittura, inopportuno.

La mancanza di assertività non è, comunque, un problema solo femminile, ma interessa, anche, molti uomini.

Scopriamo, allora, meglio cos è l’assertività, perchè è importante diventare assertivi e qualche suggerimento per sviluppare questa competenza insita in ognuno di noi.

COS È L’ASSERTIVITÀ

L’assertività è la capacità di affermare il proprio io esprimendo in maniera chiara ed efficace le proprie emozioni e opinioni senza, però, dimostrare aggressività verso i propri interlocutori.

Grazie all’assertività una persona può, quindi, agire nel proprio interesse e difendere le proprie opinioni e diritti senza creare le possibili tensioni che nascerebbero da un comportamento aggressivo o ansioso.

Un semplice esempio: a volte può capitare di prendersi un impegno controvoglia e svolgerlo rimuginando solo perchè non si vuole ammettere con il proprio marito che quell’incombenza è troppo pesante. L’ideale, se si applicasse l’assertività nella propria vita, sarebbe rifiutare il nuovo impegno in maniera calma e senza sentirsi in colpa, esprimendo i motivi del perchè lo si reputa una richiesta eccessiva e chiedere casomai al marito di incaricarsene lui.

COME DIVENTARE PIÙ ASSERTIVI

Imparare a diventare assertivi è un processo lento a cui bisogna avvicinarsi con una certa gradualità. È, infatti, improbabile che una persona abituata a dire sempre di sì di fronte a ogni richiesta, da un giorno con l’altro riesca a esprimere la propria volontà e, soprattutto, a farla rispettare.

Bisogna, quindi, imparare piano piano a diventare assertivi facendo dei piccoli passi, poi diventerà sempre più facile e spontaneo far rispettare le proprie idee ed esigenze.

Al fine si sviluppare la propria assertività è fondamentale:

1) Imparare ad aumentare la propria autostima, pensando a se stessi come a persone uniche capaci di svolgere in maniera efficace tutto quello che ci viene richiesto durante una giornata, dall’accudire i bambini al preparare un documento per il capo in ufficio.

2) Imparare a esprimersi senza temere il giudizio altrui, non c’è, infatti, niente di sbagliato nell’avere un’opinione diversa dai propri familiari o amici e, soprattutto, avere idee diverse non deve implicare uno “scontro” ma al massimo uno “scambio”.

3) Imparare a saper dire di no, rifiutare un invito, non poter svolgere una commissione o non riuscire ad assumersi ulteriori responsabilità non è una colpa. Bisogna imparare a valutare in maniera oggettiva i propri limiti (tutti ne abbiamo) e a organizzarsi di conseguenza. Meglio, quindi, non fare una commissione che farla male sentendosi poi frustrati e inadatti.

4) Imparare ad accettare le critiche: non si può piacere a tutti e l’affetto in famiglia, tra amici o colleghi non cambia se a volte veniamo criticati per qualche svista commessa o per le nostre opinioni.

5) Imparare ad affrontare i conflitti senza sottomettersi o diventare aggressivi ma bensì esprimendo in maniera calma le proprie opinioni. All’inizio non è facile e si tenderà sempre a esplodere da un momento all’altro, ma bisogna domare le proprie emozioni.

Sviluppare la propria assertività, può veramente cambiare la vita aumentando il benessere fisico e psichico, troppe volte le emozioni trattenute sfociano in disturbi che minano la salute.